Italiano

Come testare la continuità

29 Ottobre 2020 | Multimetri digitali
  1. Icona del test di continuitàRuotare il quadrante in modalità Test di Continuità Probabilmente, questa modalità occupa lo stesso posto di altre funzioni, solitamente, quello della resistenza (Ω). Una volta separate le sonde per test, sul display del multimetro potrebbero essere visualizzate le diciture OL e Ω.
  2. Se necessario, premere il pulsante di continuità.
  3. Innanzitutto, inserire il puntale nero nel connettore COM.
  4. Quindi, inserire il puntale rosso nel connettore VΩ. Al termine, rimuovere i puntali in ordine inverso, vale a dire, prima il rosso e poi quello nero.
  5. Dopo aver disattivato il circuito, collegare i puntati al componente da sottoporre a test. La posizione dei puntali è casuale. Tenere presente che potrebbe essere necessario isolare il componente dagli altri componenti del circuito.
  6. Il multimetro digitale emette un segnale acustico se viene rilevato il percorso completo (continuità). Se il circuito è aperto (l'interruttore è in posizione OFF), il multimetro digitale non emette segnali acustici.
  7. Al termine, spegnere il multimetro per evitare di scaricare la batteria.

Panoramica sul test di continuità

  • La continuità è la presenza di un percorso completo per il flusso di corrente. Un circuito è completo quando l'interruttore è chiuso.
  • La modalità Test di continuità del multimetro digitale può essere usata per testare interruttori, fusibili, collegamenti elettrici, conduttori e altri componenti. Un fusibile in buono stato, ad esempio, deve avere continuità.
  • Un multimetro digitale emette un segnale acustico (bip), quando rileva un percorso completo.
  • Il segnale acustico permette ai tecnici di concentrarsi sulle procedure di test senza guardare il display del multimetro.
  • Quando si testa la continuità, un multimetro emette il segnale acustico in base alla resistenza del componente in fase di test. La resistenza viene determinata dall'impostazione del range del multimetro. Esempi:
    • Se il range è impostato su 400,0 Ω, il multimetro emette un segnale acustico se il componente ha una resistenza di 40 Ω o inferiore.
    • Se il range è impostato su 4,000 kΩ, il multimetro emette un segnale acustico se il componente ha una resistenza di 200 Ω o inferiore.
  • È opportuno utilizzare l'impostazione di range più bassa quando si testano i componenti del circuito con valori della resistenza bassi, ad esempio, i collegamenti elettrici o i contatti degli interruttori.