Ricerca guasti dei motori con i test della resistenza d'isolamento

10-15-2018 | Tester di isolamento

Le strutture che utilizzano un approccio di manutenzione a rottura hanno necessità di rimettere in funzione i motori e altri sistemi il più rapidamente possibile. Ogni minuto di inattività ha un effetto oneroso per l'azienda. Improvvisamente, la ricerca guasti di un motore diventa un'emergenza.

Non tutti gli impianti dispongono di personale che possa eseguire interventi di manutenzione preventiva sui motori. Molti si affidano a esperti esterni per rimettere i motori in sesto quando non funzionano più. E nonostante manutenzione preventiva e predittiva siano l'approccio più indicato per assicurare un ridotto tempo di inattività, oggi il metodo a rottura è ancora molto diffuso.

Gli stabilimenti si rivolgono spesso ad aziende esterne per la riparazione dei motori guasti nelle presse di stampa, pompe anti-incendio, refrigeratori, ascensori, soffianti di aerazione e in altre applicazioni. Un test della resistenza di isolamento dei motori non funzionanti, oltre a una serie di altri test semplici, aiuteranno un tecnico di assistenza a determinare uno stato di go/no go del motore. La domanda è: è sicuro riavviare questo motore?

NOTA DI SICUREZZA: I tester d'isolamento Fluke avvisano in caso di collegamento a un circuito sotto tensione. Se un circuito risulta sotto tensione, il tester non applica ulteriore corrente. Il tester d'isolamento Fluke fornisce anche una funzione di scarica sicura dopo aver completato il test.

Ecco un tipico elenco di cosa fare, per un tecnico addetto alla manutenzione, nella ricerca di un motore guasto:

  1. Non provare a riavviare il motore. Da una prima ispezione potrebbe sembrare tutto a posto, ma il tentativo di riavviare il motore senza eseguire la procedura di ricerca guasti, potrebbe causare gravi danni.
  2. Eseguire un esame basilare del motoreVerificare l'eventuale presenza di fumo. Verificare l'eventuale presenza di odori strani.
  3. Raccogliere le informazioni basilari sul motore. Raccogliere i dati della targhetta. Acquisire misurazioni con un multimetro digitale: voltaggio, controllo dei fusibili e collegamenti a terra.
  4. Eseguire un test della resistenza d'isolamento della linea e dei circuiti di carico a terra. Prima di eseguire qualsiasi test della resistenza d'isolamento è importantissimo isolare dal circuito sottoposto a test, eventuali comandi elettronici e altri dispositivi. Le tensioni del test d'isolamento possono causare gravi danni a tali comandi.
    1. Bloccare e segnalare la parte scollegata dal motorino di avviamento.
    2. Impostare il tester alla corretta tensione di test.
    3. Identificare la resistenza tra questi punti:
      1. Lato linea del motorino di avviamento a massa
      2. Lato carico del motorino di avviamento a massa

    Per superare questi test, la linea e i circuiti di carico devono mostrare una resistenza elevata. Generalmente, per garantire un funzionamento sicuro, i dispositivi AC necessitano di un minimo di 2 mega-ohm a terra mentre i dispositivi DC necessitano di 1 mega-ohm a massa.

    Questo esempio mostra il risultato di un test per l'azionamento di una pompa guasta. La resistenza di carico-massa è superiore a 2 miliardi di ohm e meno di 1 nA di corrente, stante a indicare che il problema risiede altrove. I risultati vengono visualizzati su uno smartphone tramite il software Fluke Connect®.

    Se i valori della resistenza del lato carico sono accettabili, si passa al test successivo. In caso contrario, occorre iniziare la ricerca del problema: l'isolamento si è deteriorato nella zona di carico del motorino di avviamento, dei cavi o del motore?

  5. Eseguire un test d'isolamento della resistenza di avvolgimento verso la fase e effettuare la fasatura a massa. Anziché memorizzare e tracciare gli andamenti dei dati di calcolo, questo test fornisce la misurazione di un preciso istante.

    Buoni risultati:

    • Valori della resistenza comparativi bilanciati su tutte e tre le fasi dello statore
    • Valori della resistenza elevati sul test di isolamento fase-terra

    Problemi:

    • Carenza di resistenza grossolana, come una fase a cortocircuito
    • Qualsiasi avvolgimento relativo allo squilibrio della resistenza di avvolgimento. Se le misure differiscono di più di qualche punto percentuale, probabilmente non sarà sicuro mettere il motore sotto tensione.

    La ricerca dei motori guasti richiede un'attenta valutazione passo dopo passo di molteplici elementi del motore. Il test della resistenza d'isolamento fornisce informazioni e dati utilizzabili per determinare le condizioni del motore. In definitiva, ciascun test è inconcludente fintanto che tutti i test non siano stati completati. Una buona misura, non significa che non ci sia qualcosa di sbagliato. Tuttavia, una cattiva misura garantisce che qualcosa sia sbagliato.

    Quando un tecnico addetto alla manutenzione ha completato il test del motore guasto e ha determinato uno stato di go-no go, è possibile fornire raccomandazioni per le fasi successive al fine di rendere il sistema nuovamente funzionante. Senza questi test critici, la domanda persiste: è sicuro riavviare questo motore? È una domanda a cui nessun responsabile di stabilimento vuole rispondere in maniera sbagliata.