Italiano

Cinque suggerimenti per scattare immagini termiche di qualità

17 Ottobre 2019 | Termografia

La qualità di un'immagine termica non riguarda solo l'estetica. È fondamentale individuare aree problematiche specifiche. Una semplice formula per comprendere facilmente la questione:

QUALITÀ DELL'IMMAGINE= messa a fuoco + ottiche + risoluzione spaziale (pixel + campo visivo)

Messa a fuoco

La messa a fuoco influenza la qualità dell'immagine e la precisione dei dati di misurazione della temperatura acquisiti con una termocamera a infrarossi. Un'immagine sfocata è infatti inutile. Se l'immagine è sfocata, la misura potrebbe scostarsi di 20 gradi o più. Assicurati di scegliere il tipo di messa a fuoco, fissa, manuale o automatica, più idoneo alla distanza tipica dall'oggetto dell'ispezione.

Dispositivi ottici

I materiali utilizzati per gli obiettivi di termografia determinano la capacità di trasmettere in modo efficiente energia a infrarossi al rilevatore, pertanto influiscono direttamente sulla qualità dell'immagine. Una perdita eccessiva di energia a infrarossi attraverso i dispositivi ottici può causare una perdita di informazioni dell'immagine. Il germanio è il materiale più efficiente per la trasmissione di energia al rilevatore ed è utilizzato con speciali rivestimenti negli obiettivi delle termocamere a infrarossi di migliore qualità.

Risoluzione del rilevatore (pixel)

Il numero di pixel del rilevatore (risoluzione del rilevatore) della termocamera a infrarossi è un fattore chiave nella qualità delle immagini. Ogni pixel rileva la misura della temperatura apparente di un'area del punto di ispezione. Più pixel del rilevatore sono concentrati sul punto di ispezione, maggiori informazioni conterrà l'immagine e più precisa sarà la misurazione.

Campo visivo (FOV)

Il campo visivo (FOV) funziona di pari passo con la risoluzione del rilevatore per quanto riguarda la qualità dell'immagine. Il campo visivo definisce l'area visualizzata dalla termocamera in un qualsiasi determinato momento. I requisiti del campo visivo variano a seconda dell'applicazione. Ad esempio, un campo visivo più ampio è più adatto per ispezioni di un edificio oppure per un'analisi più attenta di un quadro elettrico. Nelle lunghe distanze, è consigliabile utilizzare una termocamera con un campo visivo ristretto per oggetti più piccoli.

Risoluzione spaziale

Poiché sia la risoluzione del rilevatore e il campo visivo giocano un ruolo chiave nella qualità dell'immagine a infrarossi, ti farà piacere scoprire che la risoluzione spaziale, misurata in mRad, tiene in considerazione entrambi i fattori. La risoluzione spaziale può essere considerata un modo per definire l'oggetto di dimensioni più piccole che può essere rilevato. Minore è il valore della risoluzione spaziale, migliori saranno il dettaglio e la qualità dell'immagine.