Ottimizzare la disponibilità del cablaggio in ambiente Industrial Ethernet

L'avvento dell'Industry 4.0 impone l'introduzione di numerosi cambiamenti per le reti in ambito industriale.

Con la migrazione da Profibus a Profinet e grazie all'Industrial Ethernet, che riduce i costi e semplifica l'interconnessione, gli ambienti di produzione stanno diventando sempre più connessi. Allo stesso tempo, la caratteristiche peculiari degli impianti produttivi presenta nuove sfide all'ambiente Ethernet. La ricerca ha dimostrato che oltre la metà dei guasti Industrial Ethernet è dovuta al cablaggio - inteso non soltanto come "cavo" ma anche come "connettori" - con problemi a volte difficili da individuare e risolvere.

I costruttori hanno sviluppato cavi e connettori specifici per il funzionamento in ambiente industriale, però i problemi di cablaggio possono presentarsi in fase di avvio oppure, in certi casi, consentire il corretto funzionamento iniziale della connessione fino all'insorgere di errori di comunicazione.

Indipendentemente dal ruolo - supervisore degli impianti di controllo, tecnico o elettricista - in qualità di responsabile del corretto funzionamento di sistemi e processi industriali, sai bene quanto possano essere costosi eventuali ritardi o interruzioni della produzione.

La conoscenza approfondita dei fondamenti di cablaggio per l'Industrial Ethernet è essenziale per prevenirne i relativi problemi. Ecco un breve riepilogo di questi principi:

I tipi di connettori più comuni:

  • I connettori sono progettati appositamente per gli ambienti industriali in quanto possono costituire il punto di ingresso di agenti esterni come l'umidità e devono essere resistenti a urti e vibrazioni. I connettori Industrial Ethernet più comuni sono i seguenti: RJ45 (a 2 o 4 coppie), M12-D (a 2 coppie) e M12-X (a 4 coppie)

Configurazione del cablaggio Industrial Ethernet:

  • Nell'ambito degli edifici commerciali, le terminazioni sono in genere RJ45-RJ45, mentre in ambiente Industrial Ethernet è possibile trovare più varianti. Un comune cablaggio di tipo industriale può presentare lo stesso connettore su entrambi i lati (RJ45-RJ45 o M12-M12) ma può anche avere un connettore RJ45 ad un'estremità e un connettore M12 dall'altro lato.

Standard per il test di certificazione:

  • Esistono diversi standard sul test del cablaggio, ciascuno con le proprie specifiche: TIA-1005 (normalmente utilizzato negli Stati Uniti, ma anche in Europa) e ISO 11801-3 (standard internazionale)

Metodi di certificazione del cablaggio:

Esistono due metodi di test principali, a seconda che siano inclusi o meno i connettori all'estremità del cavo.

  • Test end-to-end: include tutti i connettori, compresi quelli all'estremità del cavo
  • Test del canale: include tutti i connettori, ad eccezione dei connettori a entrambe le estremità del cavo; in alcuni casi, questo connettore potrebbe non essere presente sul cavo se la terminazione viene aggiunta direttamente sul campo

Connettori e metodologie di test differenti non semplificano le attività di risoluzione dei problemi. Per questo abbiamo sviluppato un poster dedicato a test, connettori e standard Ethernet industriali per aiutarti a visualizzare e comprendere le diverse varianti. Questo poster è la tua guida di riferimento rapido per massimizzare l'operatività dell'Industrial Ethernet.

Per saperne di più sull’Industrial Ethernet, visita www.flukenetworks.com/industrial